TERNANA, PER SALVARE LA STAGIONE OCCORRE CAMBIARE MARCIA

La bella vittoria della Ternana contro il Cittadella ha sicuramente prodotto degli effetti positivi sulla consapevolezza dei mezzi della squadra, ma non di certo sulla classifica visti i risultati registratisi sugli altri campi.
Delle pericolanti la sola Virtus Entella è rimasta al palo, ma quello era uno scontro diretto con il Cesena, mentre le altre hanno tutte o quasi pareggiato come il Pescara, la Pro Verceli e Novara o vinto come l’Ascoli e lo stesso Cesena.
Ed ha allungato anche l’Avellino che ieri sera ha battuto nel posticipo Il Perugia, squadra che veniva da un periodo straordinario con 23 punti conquistati su 30 a disposizione.
Insomma, guardando la classifica la zona play-out è distante 6 punti, attualmente occupata dall’Entella, che tra l’altro è in netto vantaggio negli scontri diretti, per cui gli effetti della larga vittoria sul Cittadella si sono avvertiti solo minimamente sulla graduatoria.
Forse, però, come ha affermato Tremolada a fine partita, è bene non guardare la classifica, pensare a giocare dando il meglio di se sia a livello individuale che di squadra per tirare le somme a fine campionato. Un dato, però, è da tener presente ovvero che per avere canches di salvare la stagione la Ternana deve centrare almeno 5 vittorie e collezionare un paio di pareggi e guardando all’indietro si può capire quanto possa essere difficile farlo se è vero, come è vero, che 5 vittorie la squadra le ha riportate in 34 giornate. Il calcio, però, a volte riserva delle sorprese e chissà che non possa essere così anche per la Ternana a patto, però, che continui a migliorare la fase difensiva ( troppi 1,79 gol subìti a partita ) e che la squadra continui ad andare in gol con la stessa media registrata finora, 1,47 gol a partita che dimostra la buona prolificità del reparto avanzato rossoverde dove ben due giocatori sono in doppia cifra, Montalto a quota 17 e Tremolada, con la tripletta di sabato, è arrivato a quota 10.

Intanto è ripresa la preparazione in vista della trasferta di Novara dove si affronterà la squadra allenata da Di Carlo che ha disposizione un organico di primo piano, ma che ha avuto un rendimento inferiore alle aspettative soprattutto in casa dove ha subìto cinque sconfitte, bilanciate anche da uno stesso numero di vittorie in esterna. Un dato quest’ultimo che fa la differenza di classifica con la squadra rossoverde visto che la Ternana non ha ancora mai vinto lontano dal Liberati. Ed anche questo  è un neo da eliminare al più presto se si vuol avere la possibilità di riacciuffare per i capelli un posto per i play-out. 

 

Da pagina Facebook della Ternana Calcio
Condividi questo articolo tramite...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone