AST, BURELLI: “STOP A RIORGANIZZAZIONI DEL PERSONALE”

In Acciai Speciali Terni dal 2015 ad oggi c’è stato un rafforzamento di organico di circa 30 unità e fra gli obbiettivi primari c’è l’esigenza di adeguare il settore commerciale alle richieste di mercato. E’ quanto emerso dall’ultimo incontro tra le le Segreterie territoriali di FIOM, FIM, UILM, FISMIC,UGL e USB con l’Amministratore delegato Massimiliano Burelli ed il Responsabile del Personale  Luca Villa, che hanno anche ribadito che nel breve termine non ci saranno più riorganizzazioni relative al personale. Di fronte alle loro dichiarazioni i segretari sindacali «hanno evidenziato la necessità di maggiore trasparenza, efficienza ed efficacia al fine di raggiungere gli obiettivi strategici per la competitività produttiva e qualitativa del settore commerciale». In una nota diffusa al termine dell’incontro, le segreterie territoriali dei metalmeccanici spiegano che «rispetto alla complessità e all’importanza della questione, ritengono fondamentale il percorso di acquisizione delle giuste e corrette informazioni allo scopo di poter tutelare i lavoratori e le lavoratrici che quotidianamente svolgono con diligenza responsabilità ed onestà il proprio lavoro». E’ questo il primo confronto ufficiale dopo le tensioni della messa pasquale in fabbrica, come si ricorderà infatti i sindacati organizzarono un polemico volantinaggio davanti alle portinerie. Ascia di guerra sotterrata per il momento anche  se permangono perplessità da parte sindacale. Resta inoltre sul tavolo la trattativa sul premio di risultato.

Condividi questo articolo tramite...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone