SII, UN PROGETTO PER STUDENTI SUL CICLO DELL’ACQUA

 

Comprendere il valore del ciclo idrico integrato, dalla captazione alla distribuzione fino al passaggio dei reflui nel sistema fognario e alla restituzione attraverso la depurazione.

E’ l’obiettivo del progetto “Percorsi ambientali 2018” di Auri e Sii.

Ambizioso il programma che quest’anno ha visto crescere il numero di scuole coinvolte e di studenti interessati.

Un viaggio per 1.700 studenti fra sorgenti, siti di fitodepurazione, stabilimenti di acque minerali, isole ecologiche, impianti di smaltimento e gestione dei rifiuti.

Una iniziativa di grande fascino se si pensa alla sorgente della Lupa ad Arrone con un cunicolo di 100 metri interamente scavato a mano dall’uomo utilizzando solo picconi e pale o ai più recenti e moderni sistemi di depurazione e distribuzione disseminati sul territorio e gestiti dal Servizio idrico integrato.

Il viaggio andrà avanti fino a fine maggio e prevede la visita a ben 44 siti raggiunti dagli studenti di oltre 50 scuole del territorio provinciale, coinvolgendo Terni, Narni, Orvieto, Amelia, San Gemini, la Valnerina e gli altri principali centri della provincia.

Tutto ciò che i ragazzi vedono ha una ricaduta tangibile perché usare l’acqua o produrre rifiuti sono gesti quotidiani.

Materie che ai più giovani possono sembrare distanti ma che invece valgono anche per la vita di tutti i giorni.

Condividi questo articolo tramite...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone